Società per azioni Esercizi Aeroportuali S.E.A.

REGOLAMENTO DI ACCESSO E PARCHEGGIO – IN REGIME DI PARCHEGGIO NON CUSTODITO – NELLE AREE REGOLAMENTATE DELL’AEROPORTO

Condizioni generali di contratto ex art. 1341 c.c. per offerta al pubblico ex art. 1336 c.c. di servizio di parcheggio non custodito

REGOLAMENTO PARCHEGGIO DI MILANO LINATE E MALPENSA

1. PREMESSA
Le Condizioni Generali di Contratto contenute nel presente Regolamento disciplinano il rapporto di natura privatistica tra il soggetto che accede alle aree di parcheggio regolamentate presso l’Aeroporto di Milano Linate/Malpensa ed usufruisce del servizio di sosta non custodita del veicolo nelle specifiche aree indicate (l’“Utente”) e la Società per Azioni Esercizi Aeroportuali S.p.a - S.E.A., con sede in Segrate, presso l’Aeroporto di Milano Linate, in qualità di Gestore aeroportuale in virtù di vigente Convenzione di affidamento sottoscritta con E.N.A.C. (“SEA”). La sola gestione operativa delle aree di sosta regolamentate è affidata da SEA alla società APCOA Parking Italia S.p.A. (“APCOA” e/o “Gestore Operativo”).

2. OGGETTO
Il presente Regolamento disciplina le regole di accesso e sosta dei veicoli nelle diverse aree di parcheggio regolamentate presso l’Aeroporto di Milano Linate/Malpensa, nonché le condizioni di utilizzo di dette aree aperte alla pubblica utenza sul sedime aeroportuale di Linate/Malpensa (“aree regolamentate”).
Il parcheggio e sosta di un veicolo all’interno delle aree regolamentate messe a disposizione da SEA non costituiscono alcun obbligo di custodia e/o di deposito in capo a quest’ultima. Si evidenzia, pertanto, che il deposito, così come la custodia del veicolo e degli eventuali altri oggetti contenuti all’interno del veicolo NON sono oggetto del presente Regolamento, né del contratto di parcheggio. La disciplina qui riportata riguarda esclusivamente l’accesso del veicolo e l’utilizzo ed occupazione temporanei delle aree stradali e di sosta predisposte nelle aree regolamentate sul sedime aeroportuale di Linate/Malpensa. Chiunque intenda porre la propria autovettura sotto regime di “rimessa” con custodia è obbligato a darne comunicazione diretta al personale del Gestore prima di allontanarsi dal veicolo, consegnando fisicamente le chiavi del veicolo parcheggiato al personale incaricato dal Gestore che potrà spostare il veicolo in altro apposito settore del parcheggio. L’utente del parcheggio è altresì obbligato a comunicare i dati propri, quelli del soggetto che curerà il ritiro del veicolo, nonché i dati relativi al veicolo stesso (modello, colore, targa, intestazione di proprietà); in tal caso il costo aggiuntivo del servizio è pari a 30,00 Euro al giorno, oltre alla tariffa esposta.

3. MODALITÀ DI ACCESSO ALLE AREE REGOLAMENTATE DI PARCHEGGIO, TELEPASS E FRANCHIGIA GRATUITA
L’Utente accede con il proprio veicolo ritirando all’ingresso il relativo ticket rilasciato automaticamente dalla colonnina posta presso la sbarra d’ingresso al parcheggio o tramite la rilevazione di un dispositivo elettronico (es. lettura targhe, telepass, smartphone). Il servizio di parcheggio prevede il pagamento di un corrispettivo variabile calcolato in base al tempo complessivo di permanenza e/o sosta nell’area regolamentata, oltre alla franchigia gratuita consentita, come sotto riportato nel presente articolo; il corrispettivo di pagamento dovuto deve essere saldato prima dell’uscita del veicolo dalla medesima area di parcheggio, salvo quanto previsto di seguito per Telepass. Si precisa, inoltre, che dopo aver effettuato il pagamento, il tempo di uscita del veicolo dal parcheggio stesso risulta limitato.
TELEPASS: Se il veicolo risulta dotato di apparato Telepass, esso viene automaticamente riconosciuto dai sistemi automatici presenti di rilevamento degli accessi. Si rinvia, pertanto, nel caso di specie, a tutte le norme e condizioni valide per l’utilizzo del Telepass per il pagamento dei parcheggi, disponibili sul sito internet di Telepass. A tal riguardo l’Utente ha l’obbligo di leggere attentamente le norme e condizioni di utilizzo del Telepass per il pagamento dei servizi di parcheggio, riconoscendo il Gestore quale soggetto estraneo al rapporto contrattuale già instaurato tra l’Utente titolare di abbonamento Telepass e Telepass S.p.A. per i servizi di pagamento da quest’ultima forniti all’Utente stesso.
FRANCHIGIA GRATUITA: Si precisa che per ogni tipologia di area regolamentata di parcheggio è sempre prevista una franchigia gratuita pari ad un limite massimo espresso in numero di minuti concessi al veicolo che accede per le sole operazioni ingresso, carico/scarico celeri e uscita. Il numero di minuti concessi in franchigia gratuita è riportato nel rispettivo tariffario di ogni parcheggio, come sotto specificato. In caso di più ingressi da parte dello stesso veicolo nel corso della medesima giornata, tale franchigia gratuita viene concessa, però, solo fino ad una soglia massima di 3 (tre) ingressi/giorno da parte del medesimo veicolo; pertanto, a partire dal quarto ingresso dello stesso veicolo non viene più riconosciuta alcuna gratuità e scatta automaticamente il pedaggio con un corrispettivo di pagamento variabile, calcolato in base al tempo di permanenza/sosta del veicolo nell’area, come anche indicato nei tariffari esposti agli ingressi dei parcheggi, presso le casse automatiche, alla Cassa Parcheggi, nonché ai seguenti link internet: http://www.milanolinate-airport.com/it/arrivare-e-parcheggiare/parcheggi-linate/tariffe-e-promozionhttp://www.milanomalpensa-airport.com/it/arrivare-e-parcheggiare/parcheggi-malpensa/tariffe-e-promozioni.

4. CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLE AREE DI PARCHEGGIO
Per effetto del ritiro del biglietto di parcheggio e lo stazionamento del veicolo nell’area, rilevato anche tramite altri dispositivi elettronici o telematici (ad es.: telecamere, Telepass, etc.), l’Utente conclude e perfeziona un contratto tacito di parcheggio avente per oggetto la sola messa a disposizione dell’area di sosta NON custodita, per il quale valgono le Condizioni Generali di Contratto di cui al presente Regolamento, predisposte come offerta al pubblico ex art. 1336 C.C. da SEA in qualità di fornitore dell’area di parcheggio.
Nel caso di mancata accettazione delle presenti Condizioni Generali viene consentito all’utenza di uscire dal parcheggio con il veicolo senza corresponsione di corrispettivo, purché ciò avvenga senza ritardo e comunque entro il periodo di franchigia consentita sopra citato.

Nel parcheggio vanno sempre rispettate le norme del nuovo Codice della Strada vigente, che regolano la circolazione dei veicoli.
L’Utente è sempre tenuto ad osservare scrupolosamente la segnaletica apposta nel parcheggio e nella viabilità, nonché tutte le disposizioni di legge e regolamentazioni vigenti.

L’Utente è tenuto a parcheggiare il veicolo negli appositi spazi delimitati dalle strisce conformemente alla segnaletica orizzontale e verticale del parcheggio e si dovrà attenere alle istruzioni ed alle richieste del personale SEA, o da essa incaricato, in modo da consentire un sollecito disbrigo di qualsiasi operazione di parcheggio o circolazione. Ogni posto auto presente in ciascuna delle aree predisposte per il parcheggio – delimitato dalle apposite strisce prescritte dalla segnaletica orizzontale - deve essere utilizzato esclusivamente per il parcheggio di un solo veicolo a motore. Si fa presente che nel parcheggiare il veicolo deve essere assolutamente rispettata la delimitazione apposta sulla pavimentazione. Nel caso in cui il veicolo acceda in violazione delle regole stabilite oppure risulti parcheggiato irregolarmente o semplicemente al di fuori degli appositi stalli di sosta o invadendo due posti auto, SEA potrà applicare una penale pari al doppio del corrispettivo dovuto per la sosta. SEA ha inoltre la facoltà di rimuovere con un carro attrezzi i veicoli che possano concretamente recare danni a persone o a cose; le spese del carro attrezzi e successivo deposito del veicolo restano a carico dell’Utente. SEA ha la facoltà, altresì, se richiesto dalle competenti autorità, di rimuovere i veicoli per ragioni di sicurezza aeroportuale e/o per consentire l’effettuazione di lavori all’interno delle aree regolamentate, spostando i veicoli in aree diverse da quelle originariamente scelte dall’Utente.

L’Utente è tenuto a parcheggiare il veicolo sempre con il freno a mano inserito, con porte e cofani bloccati (chiusi a chiave) e quindi uscire subito dall’area di parcheggio. L’area di parcheggio e le relative attrezzature debbono essere utilizzate con proprietà ed accuratezza da parte di tutti gli utenti; eventuali danni cagionati da parte dell’Utente per uso improprio saranno riparati a sue spese. L’Utente ha l’obbligo di attenersi alle istruzioni date da parte del personale addetto ed in particolare del personale APCOA a cui è affidata la gestione operativa, al fine di consentire un sollecito disbrigo di qualsiasi operazione di parcheggio; in ogni caso dovrà essere data ottemperanza alle eventuali istruzioni o richieste del personale summenzionato.
Eventuali violazioni di disposizioni di legge o regolamenti vigenti possono avere come diretta conseguenza, nel caso di abbonamento, la sospensione immediata dell’abbonamento stesso; nel caso invece di parcheggio a sosta breve, le eventuali violazioni commesse comportano l’esclusione di ulteriore futuro utilizzo del parcheggio. E’ fatto assoluto divieto ai pedoni di percorrere a piedi le rampe carrabili di accesso ai piani; è obbligatorio porre la massima attenzione in ogni attraversamento ed in generale nella circolazione all’interno delle aree regolamentate.

All’interno delle aree di parcheggio, la circolazione veicolare va effettuata tassativamente a “passo d’uomo”.

DIVIETI: In particolare è fatto divieto assoluto:
a) di fumare e di utilizzare fuoco o luci aperte;
b) di accedere alle aree di sosta senza diritto e/o valido titolo;
c) di accedere alle aree di sosta da parte dei motoveicoli, fatte salve le aree a questi appositamente dedicate;
d) di effettuare lo scarico e il deposito di oggetti di qualsiasi specie, soprattutto se infiammabili.
e) di effettuare rifornimento di carburante, eseguire riparazioni, cambio olio, lavaggio del veicolo, ricarica di batterie, accumulatori, etc. ed in generale effettuare qualsiasi operazione di manutenzione al veicolo;
f) di sostare a lungo con il motore acceso, di riscaldarlo e/o suonare senza motivo il clacson;
g) di parcheggiare veicoli con perdite dai serbatoi e/o affetti da altri difetti suscettibili di recare qualsiasi danno all’area stradale e di parcheggio;
h) di parcheggiare senza specifico consenso di SEA veicoli sprovvisti di targa regolamentare o targa sostitutiva autorizzata;
i) di parcheggiare il veicolo nelle aree di transito e/o davanti alle uscite di sicurezza;
j) di entrare/uscire dalle aree di parcheggio con veicoli che superano l’altezza massima segnalata presso gli accessi;
k) accodarsi in entrata o uscita dall’area al veicolo che precede.

L’accesso e la sosta nelle aree di parcheggio sono vietate a camper e furgonati in generale, e comunque a tutti i veicoli eccedenti le dimensioni degli stalli ovvero veicoli eccedenti anche solo una delle seguenti misure massime consentite: 5,00 mt x 2,50 mt; altezza: 2,10 mt.
L’Utente che intende lasciare parcheggiato il veicolo per un periodo superiore a 60 giorni deve darne comunicazione a SEA e ad APCOA; trascorso tale termine senza tale informazione preventiva, i veicoli saranno considerati abbandonati e SEA potrà procedere – previa comunicazione all’intestatario del veicolo – alla rimozione ed esecuzione forzata secondo le norme vigenti.
Il parcheggio è, inoltre, esclusivamente dedicato ad Utenti che utilizzano gli stalli per fini non professionali. Pertanto, non è assolutamente consentito l’utilizzo degli stalli o di qualsiasi spazio all’interno del parcheggio da parte di società o altri soggetti per lo svolgimento di qualsiasi attività professionale (es. società o soggetti professionali che operano nell’ambito del trasporto di passeggeri anche a titolo gratuito, Navette Hotel, Navette Parcheggi, Navette Autonoleggi, Taxi, N.C.C., T.P.L.), senza previa autorizzazione scritta da parte di SEA.

Qualsiasi azione messa in atto dall’Utente per eludere e/o ridurre il pagamento della tariffa del parcheggio o comunque in violazione a disposizioni di legge e/o regolamenti aeroportuali o di parcheggio, legittimerà il Gestore ad azioni legali presso la competente Autorità Giudiziaria.

L’accesso a tutte le aree regolamentate di parcheggio è consentito alla pubblica utenza unicamente per effettuare le seguenti operazioni: ingresso, carico/scarico, parcheggio, sosta breve o prolungata, pagamento, ritiro del veicolo ed uscita. Per motivi legati al mantenimento di elevati livelli di sicurezza in ambito aeroportuale, NON sono consentiti l’ingresso e la permanenza in dette aree in mancanza delle ragioni sopra citate in quanto non si ravvisano altrimenti gli estremi necessari a motivarne una valida necessità. Il personale SEA e Apcoa incaricato può verificare la sussistenza di tali requisiti, chiedendone la prova all’utenza. I pedoni sono tenuti, inoltre, a rispettare i tratti di percorrenza appositamente predisposti, riponendo comunque e sempre la massima attenzione nella circolazione, negli spostamenti e/o attraversamenti.

5. RESPONSABILITÀ E PENALI
Le aree regolamentate e di parcheggio e le relative attrezzature debbono essere utilizzate con cura ed attenzione; eventuali danni cagionati per colpa dell’Utente per uso improprio del parcheggio comporteranno l’addebito di tutti i costi relativi. Eventuali richieste di risarcimento danni imputabili a SEA e/o APCOA o al loro personale devono essere provate e ove possibile denunciate al personale presente prima di uscire dal parcheggio con il veicolo.

In caso di smarrimento del biglietto d’ingresso all’area di parcheggio (ove previsto nell’accesso con sbarra) sarà dovuto un importo minimo forfettario pari a € 250,00. E’ in ogni caso fatta salva la possibilità da parte del personale operante di accertare anche un eventuale periodo di sosta che comporti il pagamento di un importo superiore. In virtù di tale accertamento potrà quindi essere applicata anche un’ulteriore maggiorazione alla somma dovuta. Anche per quanto riguarda l’eventuale smarrimento della tessera di abbonamento al parcheggio, valgono le medesime conseguenze dello smarrimento del biglietto, ovvero ad esclusivo carico del cliente.

Atteso che l’oggetto del Contratto consiste esclusivamente nell’offerta del servizio di parcheggio, con uso temporaneo degli stalli di sosta all’Utente, si ribadisce che ciò NON presuppone alcun onere di custodia, sorveglianza e/o deposito del veicolo e/o oggetti in esso contenuti. Inoltre, in considerazione del numero dei veicoli parcheggiati ed al sistema (e velocità) di ingresso/uscita dei veicoli stessi, non risulta comunque possibile per il personale addetto intervenire tempestivamente sul comportamento di terzi. Pertanto, NON si risponde per eventuali danni cagionati da terzi per furti, sottrazioni e/o effrazioni. Si specifica, infine, che il parcheggio a disposizione degli utenti NON figura quale servizio di rimessaggio di cui al D.P.R. n. 480/2001 e la presente fattispecie di servizio si qualifica, invece, quale offerta di un PARCHEGGIO NON CUSTODITO.

Le penali e/o gli altri addebiti posti a carico dell’Utente potranno essere pagati alternativamente presso la cassa manuale, sul conto corrente postale o bancario forniti, indicando il numero della penale, la targa dell’auto e tutti i dati personali richiesti dell’Utente. Inoltre, il pagamento delle penali che avviene successivamente ai 15 giorni comporterà l’addebito di ulteriori 15,00 Euro dovuti per le spese correlate alla gestione della pratica con tale ritardo.

6. OPERATIVITÀ
Tutte le aree regolamentate di accesso e parcheggio presso l’aeroporto di Milano Linate/Malpensa sono aperte al pubblico in maniera continuativa, 24 ore al giorno, salvo eventuali differenti disposizioni esposte all’entrata delle aree di parcheggio stesse.

7. CORRISPETTIVI E MODALITÀ DI PAGAMENTO
Le tariffe sono esposte al pubblico prima dell’ingresso e presso le entrate alle aree di parcheggio, nonché presso la Cassa Parcheggi. Il pagamento della tariffa dovuta per la permanenza e sosta effettuate – ove non già effettuato tramite sistema TELEPASS (sopra citato), tessere di abbonamento o altri eventuali sistemi telematici di pagamento della tariffa - va versato alla Cassa Parcheggi presidiata oppure presso le casse automatiche disponibili prima del ritiro del veicolo.
Si ricorda, inoltre, che dopo aver effettuato il pagamento del saldo della tariffa prevista, il tempo per l’uscita dal parcheggio con il veicolo è limitato.
Altre modalità di pagamento sono accessibili alla pubblica utenza online, registrandosi sul sito internet reso disponibile da SEA all’indirizzo: http://www.viamilanoparking.eu/it/.

8. RECLAMI
Fermi restando il diritto di difesa e rimedi anche giurisdizionali previsti dall’ordinamento italiano a sua tutela, l’Utente per qualsiasi chiarimento, informazione e/o reclamo potrà rivolgersi a SEA, contattando il suo Gestore Operativo APCOA ai seguenti recapiti: APCOA Parking Italia S.p.A. – Via Zanellini n. 15 – 46100 Mantova – tel. 0376 345000 – fax 0376 345001 – e-mail: info@apcoa.it
Eventuali richieste di indennizzo debitamente motivate e documentate devono essere immediatamente denunciate al personale addetto prima dell’uscita del veicolo dall’area di parcheggio.

9. POLITICA DELLA PRIVACY
All’interno del parcheggio è attivo un sistema di videosorveglianza utilizzato esclusivamente per il perseguimento di finalità di sicurezza e tutela delle persone e dei beni del sistema gestionale, nonché per verificare il puntuale rispetto di quanto disciplinato dal presente Regolamento, nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy e tutela dei dati personali.

E’ presente altresì un sistema di lettura targhe che registra la targa dei veicoli al momento del ritiro del ticket onde consentire, al termine della sosta, ed una volta avvenuto il pagamento della stessa, l’uscita dal parcheggio senza più la necessità di esibire il ticket medesimo, agevolando in tal modo il deflusso dei veicoli.

Nell'esecuzione degli obblighi contrattuali, e nel rispetto del D. Lgs. n. 196/2003, "Codice in materia di protezione dei dati personali" (di seguito il "Codice") e successive modifiche, SEA, in qualità di Titolare del trattamento, raccoglierà e tratterà i dati personali dell’Utente da questi forniti ai fini dell’esecuzione del servizio di Parcheggio.

In conformità a quanto previsto dall'art. 13 del Codice, tutte le informazioni aventi ad oggetto le finalità e modalità del trattamento dei dati dell’Utente, la natura obbligatoria o facoltativa dei dati conferiti, i soggetti ai quali tali dati potranno essere forniti, i diritti dell’Utente stesso (tra cui la modifica di tali dati o la cancellazione degli stessi), sono contenute all'interno dell'informativa sulla Privacy SEA – esposta nelle aree di parcheggio – che l’Utente è espressamente invitato a leggere prima di accedere al parcheggio, oppure relativamente agli acquisti online mediante consultazione del seguente link: https://www.viamilanoeshop.eu/supporto/informativa-privacy.do.

Si precisa altresì che Titolare del trattamento è Società per Azioni Esercizi Aeroportuali S.E.A. ("SEA"), con sede in Segrate (MI), Aeroporto Milano Linate, Codice Fiscale, P. IVA e iscrizione presso il Registro delle Imprese di Milano n. 00826040156. Ai fini dell’esecuzione del servizio di parcheggio i dati saranno, altresì, trattati dal seguente Responsabile al Trattamento dei Dati: APCOA Parking Italia S.p.A. – Via Zanellini n. 15 – 46100 Mantova – tel. 0376 345000 – fax 0376 345001 – e-mail: info@apcoa.it.

REGOLAMENTO PARCHEGGIO DI BERGAMO ORIO AL SERIO

POLITICA DELLA PRIVACY

All'interno del parcheggio è attivo un sistema di videosorveglianza utilizzato esclusivamente per perseguire finalità di sicurezza e tutela delle persone e dei beni del sistema gestionale nonché per verificare il puntuale rispetto di quanto disciplinato dal presente Regolamento di parcheggio. Alla pagina web www.apcoa.it/privacy.html sono disponibili maggiori informazioni, ivi compresi i riferimenti dei Responsabili (interni ed esterni) dei trattamenti dati finalizzati alla sicurezza e tutela delle persone nonché all'applicazione delle sanzioni previste dal regolamento.

REGOLAMENTO DI PARCHEGGIO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 COD.CIV. PER OFFERTA AL PUBBLICO EX ART. 1336 COD.CIV. DI SERVIZIO DI PARCHEGGIO

1. Ogni posto auto deve essere utilizzato esclusivamente per il parcheggio di un solo veicolo a motore; per effetto del ritiro del biglietto del parcheggio ad uso orario, si realizza un contratto avente per oggetto il servizio di parcheggio all'interno della struttura APCOA. Nel parcheggiare il veicolo, deve essere rispettata la delimitazione apposta sul pavimento. Nel caso in cui il veicolo risulti parcheggiato irregolarmente in posizione tale da ostacolare la circolazione interna del parcheggio, o semplicemente al di fuori degli appositi stalli di sosta o invadendo due posti auto sarà applicata una penale pari al doppio della sosta con un minimo di € 10,00. Deposito e custodia del veicolo e degli oggetti in esso contenuti NON sono oggetto di questo contratto; pertanto per danni arrecati da terzi non si risponde. Per danni provocati o cagionati da APCOA o dal personale incaricato si risponderà soltanto a condizione che il danno e l'eventuale pretesa risarcitoria siano denunciate prima di lasciare il parcheggio e con esibizione del biglietto o della quietanza.

2. Per la sosta a breve: nel caso di mancata accettazione delle condizioni descritte sul presente "Regolamento", viene consentito di uscire dal parcheggio senza corresponsione di corrispettivo, purché ciò avvenga senza ritardo. In caso di smarrimento del biglietto, sarà dovuto un importo pari a € 250,00. E' in ogni caso fatta salva la possibilità, da parte del personale APCOA, di accertare un periodo di sosta che comporti il pagamento di un importo superiore. In virtù di tale accertamento potrà quindi essere applicata una maggiorazione sino a concorrere alla somma dovuta.

3. Nel parcheggio vanno osservate le norme che regolano la circolazione dei veicoli. il cliente è tenuto ad osservare scrupolosamente la segnaletica apposta nel parcheggio e tutte le disposizioni di legge e regolamenti. All'interno del parcheggio, la circolazione va effettuata tassativamente a "passo d'uomo". In particolare è fatto divieto assoluto:

a) di fumare e di utilizzare fuoco o luci aperte.
b) di effettuare lo scarico e il deposito di oggetti di qualsiasi specie e soprattutto se infiammabili.
c) di effettuare rifornimento di carburante, eseguire riparazioni, cambio olio, lavaggio del veicolo, ricarica di batterie, accumulatori etc. ed in generale di effettuare qualsiasi operazione di manutenzione al veicolo.
d) sostare a lungo con il motore acceso, di riscaldarlo, e di suonare il clacson.
e) di parcheggiare veicoli con perdite dai serbatoi o affetti da altri difetti suscettibili di recare danno al parcheggio.
f) di parcheggiare senza specifico consenso di APCOA veicoli sprovvisti di targa regolamentare o targa sostitutiva autorizzata.
g) di accedere e parcheggiare veicoli dotati di propulsione a gas (G.P.L.) ai livelli inferiori al - 1.
h) di parcheggiare il veicolo nelle aree di transito e davanti alle uscite di sicurezza.
i) di entrare/uscire dal parcheggio con veicoli che superano l'altezza massima segnalata presso gli accessi.

4. Il parcheggio è aperto 24h al giorno.

5. Le tariffe sono esposte al pubblico alle entrate e presso il Box/Cassa.

6. Il pagamento della tariffa va effettuato alla cassa presidiata o alla cassa automatica prima di ritirare il veicolo; il tempo disponibile tra il pagamento della tariffa e l'uscita dal parcheggio con il veicolo è limitato, del ché si prega di prender nota. Il pagamento della penale di cui all'art. 1 va effettuato esclusivamente alla cassa presidiata.

7. Il cliente è tenuto a parcheggiare il veicolo con il freno a mano inserito, con porte e cofani bloccati (chiusi a chiave) e quindi uscire subito dal parcheggio.

8. L'area di parcheggio e le relative attrezzature debbono essere usufruite con proprietà ed accuratezza; eventuali danni cagionati da parte del cliente per uso improprio, saranno riparati a sue spese.

9. Il cliente ha l'obbligo di attenersi alle istruzioni da parte del personale APCOA o da essa incaricato, in modo da consentire un sollecito disbrigo di qualsiasi operazione di parcheggio; in ogni caso dovrà essere data ottemperanza alle eventuali istruzioni o richieste del personale summenzionato.

10. Le conseguenze dello smarrimento del biglietto del parcheggio, rispettivamente della tessera di abbonamento del parcheggio, sono ad esclusivo carico del cliente.

11. Violazioni di disposizioni di legge o regolamenti dell'Autorità, come pure al regolamento del parcheggio, ovvero delle istruzioni del personale APCOA, hanno come conseguenza nel caso di abbonamento, la disdetta immediata dell'abbonamento stesso, nel caso di clienti a sosta a breve, l' esclusione di ulteriore futuro utilizzo del parcheggio.

12. Eventuali reclami e/o richieste di indennizzo devono essere, pena la decadenza da ogni possibile pretesa, denunciate al personale APCOA, prima di uscire dal parcheggio con il veicolo, inoltre dovrà essere inoltrata urgentemente regolare denuncia alla competente autorità di polizia.

13. Esclusione di responsabilità: sia per l'oggetto del presente contratto, che consiste esclusivamente nella offerta del servizio di parcheggio e non anche nel deposito e custodia del veicolo, sia perché comunque, in relazione al numero dei veicoli parcheggiati ed al sistema (e velocità) di ingresso ed uscita dei veicoli stessi, non sarebbe possibile al personale intervenire sul comportamento di terzi, non vi è alcun obbligo di sorveglianza e custodia del veicolo, e non si risponde quindi per danni cagionati da terzi, per furti, sottrazioni od effrazioni; per danni che fossero provatamente cagionati da APCOA, rispettivamente dal suo personale, si risponde solamente qualora il danno sia stato denunciato con esibizione del biglietto o della tessera prima dell'uscita dal parcheggio.

14. A corollario del punto che precede si specifica ed evidenzia che il regime giuridico per il quale è offerto al pubblico il servizio di parcheggio da parte di Apcoa Parking Italia S.p.A. -che unicamente provvede a mettere a disposizione dei Clienti il citato servizio di parcheggio - NON è quello di rimessaggio di cui al D.P.R. 480 del 19 dicembre 2001, NON venendo registrati marca, modello, colore, targa ed orari di entrata ed uscita dei veicoli, bensì la semplice offerta di un servizio di PARCHEGGIO NON CUSTODITO.

15. Chiunque intendesse pertanto porre la propria autovettura sotto regime di "rimessa" con custodia è obbligato a darne comunicazione diretta al personale Apcoa, nel quale caso è altresì obbligato a comunicare i dati propri nonché del soggetto che curerà il ritiro del veicolo, oltre ai dati relativi all'autovettura (modello, colore, targa, intestazione di proprietà).

16. E' fatto assoluto divieto ai pedoni percorrere a piedi le rampe carrabili di accesso ai piani.

CONDIZIONI GENERALI DELL’ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI CAR-VALET

Art 1.
Le presenti condizioni generali di contratto disciplinano il servizio “Car-Valet” esercitato da parte di Sea Società per Azioni Servizi Aeroportuali – SEA (di seguito “SEA”), presso l’aeroporto di Milano Linate.

Art 2.
Il servizio Car-Valet offerto da SEA consiste (i) nella presa in consegna dell’autovettura del cliente da parte del personale addetto, e (ii) decorso il periodo di sosta, nella successiva riconsegna, al cliente, delle chiavi della medesima autovettura parcheggiata all’interno del predetto aeroporto, all’interno di appositi spazi all’uopo individuati come spazi Car-Valet. Detto servizio Car-Valet è svolto nei limiti ed alle condizioni previste ai sensi del presente regolamento ed è acquistabile esclusivamente on-line, sul sito di SEA, disponibile al seguente link viamilanoeshop.eu.

Art 3.
Le tariffe di vendita del servizio Car-Valet presenti all’interno del sito internet di cui al precedente articolo 2 sono espresse in Euro, si intendono comprensive di IVA e si riferiscono alle date corrispondenti al periodo di fruizione indicato dal cliente in fase di acquisto del servizio. Resta inteso che, qualora il cliente fruisca del parcheggio per un periodo maggiore rispetto a quello acquistato con il servizio Car-Valet, quest’ultimo cliente , al momento della riconsegna dell’auto, dovrà corrispondere a SEA la differenza di prezzo - da calcolarsi in base alle tariffe inerenti al servizio e riportate sul sito internet relativamente al periodo di sosta aggiuntivo - direttamente presso la cassa parcheggi all’interno dell’aeroporto di Milano Linate, che sarà aperta 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

Art 4.

Il cliente effettua l’acquisto del servizio Car-Valet seguendo le indicazioni ed in conformità alle “Condizioni Generali di Vendita” disponibili sul predetto sito internet al seguente link viamilanoeshop.eu. Restando inteso a tal proposito che, al termine dell’acquisto - che si perfeziona con il pagamento del corrispettivo per il servizio Car-Valet richiesto - il cliente riceverà una e-mail di conferma recante il riepilogo dei dati principali del servizio acquistato.

Art 5.
La presa in consegna dell’autovettura del cliente che avrà acquistato il servizio Car-Valet avverrà presso il parcheggio situato nell’area antistante l’ingresso partenze dell’aeroporto, denominata area di accettazione Car-Valet ed indicata da apposita segnaletica. Al momento della consegna dell’autovettura da parte del cliente al personale addetto, saranno rilevate le effettive condizioni del veicolo. Nello stesso momento, il cliente dovrà provvedere alla compilazione - in duplice copia - di un apposito modulo di accettazione contenente, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le generalità del cliente, i dati e le condizioni relative allo stato dell’autovettura nonché le generalità della persona che si presenterà al ritiro nel caso fosse diversa dalla persona che consegna la vettura. Si ribadisce che l’autovettura in consegna sarà parcheggiata esclusivamente da parte del personale addetto e la restituzione della stessa avverrà presso l’area Top Car del parcheggio P1 dell’aeroporto di Linate. Fermo restando quanto stabilito ai sensi del precedente articolo 3 nell’ipotesi di prolungamento della sosta si specifica che, per il ritiro della propria autovettura, il cliente - o, in caso di persona diversa dal cliente, il soggetto da quest’ultimo autorizzato ed all’uopo indicato all’interno del modulo di accettazione - si dovrà recare presso la cassa parcheggi del terminal dove gli saranno consegnatele chiavi. Prima dell’uscita del proprio mezzo dal parcheggio, il cliente accompagnato dal personale addetto, dovrà (i) riscontrare lo stato dell’autovettura e (ii) sottoscrivere il relativo verbale di riconsegna in cui si attesta lo stato del veicolo. E’ esclusa, pertanto, ogni responsabilità di SEA per reclami sollevati dal cliente nei giorni successivi alla riconsegna del veicolo.

Art 6.
Limitazioni di responsabilità. L’area Top Car del parcheggio P1 dell’aeroporto di Linate è un parcheggio coperto, non custodito e facilmente raggiungibile dall’area casse dell’aeroporto di Milano Linate. Il cliente prende, quindi, atto che la presa in carico del veicolo da parte di SEA non comporta alcun obbligo di vigilanza e custodia sul veicolo e su beni ed oggetti, eventualmente, contenuti nello stesso. Conseguentemente, prima di lasciare il proprio veicolo nel parcheggio, il cliente si impegna a prelevare ogni oggetto o effetto personale, al fine di evitare possibili furti per i quali si ribadisce che SEA non sarà ritenuta responsabile per qualsivoglia ragione. Inoltre, è fatto assoluto divieto di lasciare all'interno del veicolo: armi, esplosivi, medicinali, veleni, animali di qualsiasi razza e tipo, ed ogni e qualsiasi altra cosa che possa provocare danni a persone o a cose per i quali il trasgressore sarà interamente responsabile. Si ribadisce, inoltre, che SEA non risponde per i danni causati alle vetture da parte di terzi responsabili, nonché a causa di atti di terrorismo, calamità naturali, eventi atmosferici o eventuali ulteriori fatti rientranti in ipotesi di forza maggiore e/o caso fortuito. Altresì SEA non sarà responsabile neppure in ipotesi di furto e/o incendio delle vetture parcheggiate.

Art 7.

Eventuali denunce di danneggiamento dovranno essere presentate dal cliente al personale addetto, solo ed esclusivamente prima dell’uscita del veicolo dal parcheggio e dovranno essere attestate all’interno del relativo verbale di riconsegna di cui al precedente articolo 5. Nell’area di accettazione e ritiro dell’autovettura il cliente è tenuto ad osservare le norme che regolano la circolazione dei veicoli unitamente alla relativa segnaletica, nonché lo specifico “Regolamento dell’area Top Car del Parcheggio P1” dell’Aeroporto di Milano Linate, affisso all’interno del medesimo parcheggio. In particolare è fatto divieto assoluto (i) di sostare in area diversa da quella dedicata alla consegna ed al parcheggio indicato al momento del ritiro delle chiavi dell’autovettura; (ii) di sostare a lungo con il motore acceso e di suonare il clacson; e (iii) di consegnare, senza autorizzazione, veicoli sprovvisti di targa regolarmente emessa o targa sostitutiva autorizzata.

Art 8.
Al momento della consegna e dell’effettivo ritiro dell’auto, il cliente è tenuto a prestare attenzione a tutte le attrezzature che potrebbero essere presenti all’interno del parcheggio. Eventuali danni cagionati da parte del cliente comporteranno l’addebito a quest’ultimo dei relativi costi.

Art 9.

Il cliente si dovrà attenere alle istruzioni ed alle richieste del personale addetto, o comunque incaricato, in modo da consentire un sollecito disbrigo di qualsiasi operazione di ritiro, verifica e riconsegna del veicolo.

Art 10.

Fermi restando il diritto di difesa e i rimedi, anche giurisdizionali, previsti dall’ordinamento a sua tutela, il cliente potrà contattare SEA - per qualsiasi chiarimento, informazione o reclamo - al seguente recapito telefonico: +39 340 381 00 80; oppure via mail ad linate@apcoa.it.
È inoltre possibile indirizzare comunicazioni scritte ai seguenti recapiti: sede legale della società SEA SpA - indirizzo e-mail: info.parcheggi@seamilano.eu.

CONDIZIONI D'UTILIZZO VIAMILANO LOUNGE E VIAMILANO FAST TRACK

Per quanto non espressamente disciplinato dal presente documento, troveranno applicazione le previsioni di cui alle Condizioni Generali di Vendita Online, le cui condizioni prevarranno in caso di conflitto con le previsioni previste dalle presenti condizioni d'utilizzo.

I. Norme Generali Aeroporto di Linate e Malpensa Terminal 1 e Malpensa Terminal 2:

1. Il passeggero che vuole utilizzare ViaMilano Fast Track e ViaMilano Lounge deve: - essere in possesso di titolo di viaggio e regolare carta d'imbarco; - possedere un titolo per l'accesso ai servizi: codice a barre rilasciato a seguito di transazione di acquisto online, ticket singolo acquistato nell'apposita cassa automatica presente in aeroporto, tessera ViaMilano Program o Club SEA. Per l'utilizzo delle tessere ViaMilano Program consultare l'apposito regolamento pubblicato sul sito: http://www.milanomalpensa-airport.com/it/carta-fedelta/regolamento-viamilano-program
2. Il titolo acquistato online deve essere convalidato al Fast Track e all'ingresso delle Via Milano Lounge.
3. Il titolo di accesso ai servizi è utilizzabile una sola volta per ogni servizio selezionato.
4. In caso di temporanea indisponibilità dei servizi dovuta a cause contingenti (es. guasto delle apparecchiature o degli impianti, ecc.) SEA farà quanto in suo potere per ripristinare il regolare funzionamento, attivandosi, per quanto possibile, per minimizzare i disagi ai passeggeri.
5. SEA declina ogni responsabilità con riguardo a danni eventualmente causati dai passeggeri durante la fruizione dei servizi.

II. ViaMilano Fast Track:

1. Il servizio consente di accedere alla zona che precede i filtri di sicurezza, utilizzando un ingresso dedicato, diverso dal normale percorso dei passeggeri in partenza.
2. Il Fast Track non garantisce di fruire di un filtro di sicurezza dedicato.
3. Il passeggero è tenuto al rispetto della normativa di sicurezza vigente in aeroporto e della policy del vettore in relazione al trasporto di bagaglio a mano.
4. Dopo l'accesso, il passeggero dovrà indirizzarsi verso uno dei filtri di sicurezza disponibili.
5. SEA non sarà in alcun modo responsabile in caso di perdita del volo dovuta a ritardo nella presentazione all’imbarco. SEA non sarà altresì in alcun modo responsabile nel caso al passeggero sia rifiutato l'accesso all'area d'imbarco per il mancato rispetto della normativa in materia di security e della policy del vettore in relazione al bagaglio a mano. Qualora, anche se nell'ambito dello stesso viaggio, il passeggero intenda nuovamente utilizzare l'accesso dedicato Fast Track, dovrà essere in possesso di un nuovo ticket.
6. SEA non risponderà in caso di disagi che ai passeggeri possano derivare da elevato numero di utilizzatori del servizio di Fast Track.

III. ViaMilano Lounge:

1. Per l'accesso alla sala Vip il passeggero esibirà il proprio titolo al personale SEA presente in sala.
2. Il titolo d'accesso potrà essere acquistato anche in sala, facendone richiesta al personale SEA ivi presente.
3. L'accesso alla sala è permesso due ore prima dell'imbarco del volo e comunque nell'orario di apertura di ciascuna sala e consentirà la fruizione dei servizi nella stessa presenti.

CONDIZIONI D'UTILIZZO MILANO CARD e AVVOLGIMENTO BAGAGLI

Il passeggero che intenderà acquistare i prodotti Milano Card e Avvolgi Bagagli, prima di procedere all’acquisto, dovrà consultare le condizioni di utilizzo che saranno rispettivamente pubblicate ai seguenti link: http://www.milanocard.it/ita/termini-e-condizioni; http://www.truestargroup.com/italiano/condizioni-servizio.php.